twitter twitter
ita eng

Ville venete e didattica: domani venerdì 13 aprile terzo appuntamento del corso per docenti - Per il concorso delle scuole lavori entro il 27 aprile


12/04/2012

Riprende, dopo la pausa pasquale, il corso rivolto ai docenti e ai dirigenti didattici delle scuole del Veneto di ogni ordine e grado sulla conoscenza del patrimonio delle ville venete. Il prossimo appuntamento è per domani venerdì 13 aprile alle 15.30 a Villa dei Leoni a Mira (Venezia). L’iniziativa, che vede coinvolto un elevato numero di partecipanti, è promossa e sostenuta dall’Istituto Regionale Ville Venete e dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto. Incaricata dell’organizzazione e della gestione amministrativa è l’Associazione Ville Venete. Durante la lezione si parlerà del parco della villa veneta con il naturalista e botanico Giuseppe Busnardo. Francesca Toninato, operatrice didattico museale, spiegherà come fare attività didattica in villa e sul territorio, riportando alcuni esempi ed esperienze. Infine, Carolina Valmarana, proprietaria di Villa Valmarana ai Nani a Vicenza, e Federica Rossi, curatrice museale di Villa Foscarini Rossi a Stra (Venezia), proporranno i loro percorsi didattici in villa. Il quarto e ultimo appuntamento del corso è previsto per venerdì 20 aprile. Tra le altre iniziative promosse dall’IRVV e dal MIUR del Veneto, a sostegno di tutte le scuole della regione, c’è anche il concorso destinato agli studenti sul tema “Le Ville Venete e il territorio”. Le singole classi o gruppi di classi possono presentare entro il 27 aprile 2012, all’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, un elaborato multimediale, che sia il prodotto di un lavoro didattico di ricerca o di elaborazione, sul patrimonio storico della villa veneta e l’attuale ruolo nel territorio. Scopo del concorso: sensibilizzare i giovani sull’importanza della valorizzazione e della tutela della villa per creare sentimenti di identità e appartenenza ad una precisa comunità territoriale. Alle dieci scuole vincitrici verrà assegnato un premio di mille euro.